logo Ravenna Screen

SABATO D'ESSAI.
Sei appuntamenti imperdibili più due speciali, in collaborazione con la rassegna CONTAMINAZIONI #TheLovelyRing.
Dedicati ai film di grande qualità, alcuni ben accolti, che meritano una conferma, altri, altrettanto meritevoli, smontati dopo una fugace apparizione, ci accompagneranno per tutto il mese gennaio e febbraio 2017.
Questo è il primo appuntamento di Ravenna Screen, che coinvolge le tre realtà ravennati impegnate da anni nel lavoro di promozione cinematografica (Start Cinema, Circolo Sogni e Ravenna Cinema) e che, in convenzione con il Comune di Ravenna hanno stilato un calendario di attività che investe tutto l’anno.
Luogo dell’evento è l’ormai storica “Casa del Cinema” di Ravenna, il Palazzo dei Congressi e del Cinema situato in Largo Firenze, in pieno centro storico.
RAVENNASCREEN PROJECT
In convenzione con il Comune di Ravenna

SABATO D'ESSAI 2017

da Sabato 7 Gennaio a Sabato 25 Febbraio
 

sabato 21 gennaio - ore 21.00

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze 1, 48121 Ravenna
 

SING STREET

di John Carney (106’)

Dublino, anni '80. Cosmo é un adolescente costretto, per motivi economici, ad abbandonare la scuola privata che frequentava per iscriversi in un istituto pubblico. Per sfuggire ai problemi famigliari e alle difficoltà nel nuovo ambiente scolastico, dove è perennemente vittima di bullismo, il ragazzo forma una band, con la speranza, inoltre, di impressionare la ragazza che gli piace. Grazie alla musica, la sua grande passione, ritroverà speranza e fiducia in se’ stesso.

John Carney, regista dublinese classe 1972, si era fatto conoscere dieci anni fa con Once, film romantico-musicale con protagonisti due membri dei The Frames, diventato presto un piccolo cult.

Sing Street è una pellicola in cui la musica è nuovamente grande protagonista. Un film toccante e coinvolgente, abile nel trattare con delicatezza un’epoca di grandi cambiamenti e il percorso di formazione compiuto dal giovane protagonista. La colonna sonora, inoltre, è di altissimo livello.

Intero € 5.00 - Ridotto per universitari, Over 60, Soci CRAL € 4.00

Ideato e realizzato da StartCinema
www.startcinema.it
Per informazioni
segreteriastartcinema@gmail.com

RAVENNASCREEN PROJECT
In convenzione con il Comune di Ravenna

SABATO D'ESSAI 2017

da Sabato 7 Gennaio a Sabato 25 Febbraio
 

sabato 28 gennaio - ore 21.00

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze 1, 48121 Ravenna
 

GENIUS

di Michael Grandage (104’)

William Maxwell Evarts Perkins è uno degli editor letterari più conosciuti e rispettati di tutti i tempi, con il merito di aver scoperto scrittori illustri come F. Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway e Thomas Wolfe. Durante la sua carriera alla Charles Scribner’s Sons, storica casa editrice americana, Perkins ha contribuito alla pubblicazione di alcuni dei più grandi capolavori della letteratura americana, tra cui Addio alle armi di Hemingway e Il fiume e il tempo di Thomas Wolfe, ridefinendo il senso moderno del ruolo di editor.

Il film ripercorre l’evoluzione della complessa e delicata amicizia tra Perkins e Wolfe. I due uomini strinsero un legame profondo, che li portò a collaborare sui primi due dei quattro romanzi di Wolfe: un rapporto durato poco più di un decennio, ma che li segnò indelebilmente. L’intensità della loro relazione, metterà a dura prova tutti gli altri rapporti della loro vita, come quello di Wolfe con Aline Bernstein, nota costumista teatrale e amante di Wolfe e quello di Perkins con la moglie Louise Saunders.

Irrefrenabile e in continua trasformazione, quest’amicizia cambierà per sempre le vite di questi uomini brillanti e così diversi tra loro.

Intero € 5.00 - Ridotto per universitari, Over 60, Soci CRAL € 4.00

Ideato e realizzato da StartCinema
www.startcinema.it
Per informazioni
segreteriastartcinema@gmail.com

RAVENNASCREEN PROJECT
In convenzione con il Comune di Ravenna

SABATO D'ESSAI 2017

da Sabato 7 Gennaio a Sabato 25 Febbraio
 

sabato 4 febbraio - ore 21.00

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze 1, 48121 Ravenna
 

E’ SOLO LA FINE DEL MONDO

di Xavier Dolan (95’)

Dopo 12 anni di assenza, Louis (Gaspard Ulliel), giovane scrittore che da tempo ha lasciato la sua casa di origine per vivere a pieno la propria vita, torna a trovare la sua famiglia con una brutta notizia. La madre Martine (Nathalie Baye), il fratello Antoine (Vincent Cassel) e sua moglie Catherine (Marion Cotillard), la sorella Suzanne  (Léa Seydoux) come accoglieranno il ritorno del figliol/fratello prodigo? Il pomeriggio dell’incontro è funestato dall’incapacità diffusa, di mettersi in ascolto e di non prevaricare, le dinamiche nevrotiche della famiglia che lo avevano allontanato dodici anni prima.

 

Dopo il premio della Giuria nel 2014, l’enfant prodige quebecois Xavier Dolan torna in Concorso a Cannes con Juste la fin du monde, da lui scritto a partire dalla pièce teatrale di Jean-Luc Lagarce.

L’obiettivo è sulla famiglia, e non è benevolo: il sesto lungometraggio del cineasta, classe 1989, di Montreal stigmatizza l’incomunicabilità, la violenza, la sopraffazione e l’inautenticità delle relazioni familiari, facendo di Louis il capro espiatorio. Le dinamiche di cui il protagonista è oggetto nella casa d’origine portano infatti sullo schermo una critica feroce all’istituzione familiare, in particolare, borghese: non si salva nessuno, in fondo, nemmeno Louis.

Intero € 5.00 - Ridotto per universitari, Over 60, Soci CRAL € 4.00

Ideato e realizzato da StartCinema
www.startcinema.it
Per informazioni
segreteriastartcinema@gmail.com

RAVENNASCREEN PROJECT
In convenzione con il Comune di Ravenna

SABATO D'ESSAI 2017

da Sabato 7 Gennaio a Sabato 25 Febbraio
 

sabato 11 febbraio - ore 21.00

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze 1, 48121 Ravenna
 

ANIMALI NOTTURNI

di Tom Ford (112’)

Susan Morrow vive una vita straordinariamente privilegiata ma poco appagante con il marito Hutton Morrow. Durante un fine settimana in cui Hutton è fuori per uno dei suoi troppo frequenti viaggi d’affari, Susan riceve un inaspettato pacchetto che è stato lasciato nella sua cassetta delle lettere. E’ un romanzo, Animali Notturni, scritto dal suo ex marito Edward Sheffield, con cui lei non ha più contatti da anni. L’appunto di Edward che accompagna il manoscritto esorta Susan a leggere il romanzo e a mettersi poi in contatto con lui quando egli verrà in visita in città. A letto da sola, di notte, Susan comincia a leggere. Il romanzo è dedicato a lei, ma il suo contenuto è violento e devastante.

Edward racconta la storia di Tony Hastings. Mentre viaggiano in macchina, di notte, lungo un isolato tratto di strada in Texas, Tony e la sua famiglia vengono attaccati da un trio di ladri d’auto, spinti fuori strada e costretti a uno scontro provocato dal capo della gang, Ray Marcus, un tipo con maniere inquietantemente insinuanti. Tony è inerme mentre la sua famiglia viene rapita davanti ai suoi occhi e lui viene abbandonato in mezzo al nulla. Con l’arrivo del giorno, Tony riesce a raggiungere la polizia per chiedere aiuto e il caso viene preso in carico dal laconico Tenente Bobby Andes. Andes crea un forte legame con Tony, che è sconvolto e distrutto, e si dedica anima e corpo alla ricerca dei sospettati fino a quando le più grandi paure di Tony diventano realtà...

Colpita dal romanzo di Edward, Susan non può fare a meno di ripensare ai momenti più intimi della sua storia d’amore con l’autore. Nel tentativo di guardarsi dentro, oltre la superficie patinata della sua vita e del suo lavoro, Susan vede il libro sempre più chiaramente come una vendetta, una storia che la costringe a rivalutare le scelte che ha fatto e risveglia in lei un amore che temeva perduto, mentre la storia procede verso una resa dei conti che riguarderà sia l'eroe del romanzo che lei stessa.

Intero € 5.00 - Ridotto per universitari, Over 60, Soci CRAL € 4.00

Ideato e realizzato da StartCinema
www.startcinema.it
Per informazioni
segreteriastartcinema@gmail.com

RAVENNASCREEN PROJECT
In convenzione con il Comune di Ravenna

SABATO D'ESSAI 2017 // CONTAMINAZIONI #TheLovelyRing

da Sabato 7 Gennaio a Sabato 25 Febbraio
 

sabato 18 febbraio - ore 21.00

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze 1, 48121 Ravenna
 

UN PADRE, UNA FIGLIA

di Cristian Mungiu (128’)

Romeo Aldea è un medico di quasi cinquant’anni che vive in una piccola città di montagna in Transilvania. Disilluso da un matrimonio che è un fallimento e da un paese ridotto a brandelli, l’uomo ripone tutte le speranze in sua figlia Eliza (Maria Victoria Dragus) che ha cresciuto con l'idea che al compimento del diciottesimo anno di età lascerà la Romania per andare a studiare all'estero. Il suo progetto sta per giungere a compimento: Eliza ha ottenuto una borsa di studio per frequentare una facoltà di psicologia in Gran Bretagna. Le resta solo da superare l'esame di maturità, una mera formalità per una studentessa modello come lei. Ma il giorno prima degli esami scritti, Eliza subisce un'aggressione che mette a rischio la sua partenza. Romeo è costretto così a prendere una decisione. Ci sono diversi modi per risolvere il problema, ma nessuno di questi contempla l'applicazione di quei principi che, in quanto padre, ha insegnato a sua figlia.

Mungiu si dimostra ancora una volta abile scrittore e formidabile cineasta. Artista capace di indagare nelle pieghe dell’umanità senza mai venir meno ai principi sacri di una messa in scena radicale e riconoscibile. Dalla clandestinità di un diritto, passando per i dolorosi errori commessi in nome della fede, il regista romeno si sofferma stavolta sull’ipocrisia sistematica di chi, in nome del risultato, è pronto a rivedere qualsiasi convinzione.

Intero € 5.00 - Ridotto per universitari, Over 60, Soci CRAL € 4.00

Ideato e realizzato da StartCinema
www.startcinema.it
Per informazioni
segreteriastartcinema@gmail.com

RAVENNASCREEN PROJECT
In convenzione con il Comune di Ravenna

SABATO D'ESSAI 2017 // CONTAMINAZIONI #TheLovelyRing

da Sabato 7 Gennaio a Sabato 25 Febbraio
 

sabato 25 febbraio - ore 21.00

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze 1, 48121 Ravenna
 

LA RAGAZZA SENZA NOME

di Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne (113’)

Una sera, dopo aver chiuso le pratiche giornaliere, Jenny, un giovane medico, sente suonare alla porta, ma non risponde. Il giorno dopo, la polizia la informa che una ragazza non identificata è stata trovata morta nelle vicinanze.

Questa la trama del nuovo film di Jean-Pierre e Luc Dardenne che appartengono alla strana corrente dei fratelli creativi, un vizio di forma del cinema sconosciuto nelle altre arti e iniziato con i Lumière. I Coen, i Taviani, i Wachowski sono solo alcuni dei più noti, a dimostrazione che il comando diviso in due non nuoce al set.

Cambia l'attrice chiamata a interpretare la figura femminile, perno fisso del loro cinema, quella più appropriata a incarnare il loro pensiero: la morale è sempre individuale. Dopo Cecil de France e Marion Cotillard arriva Adèle Haenel, per interpretare Jenny, medico di base di un quartiere sfavorito. Anche questa volta i Dardenne ambientano il film dove già avevano situato i precedenti, a Seraing, borgo satellite di Liegi, come se dovessero ciclicamente tornare sul luogo del delitto. Come al solito le immagini sono nette, le inquadrature dense, i dialoghi essenziali, la musica assente.

Intero € 5.00 - Ridotto per universitari, Over 60, Soci CRAL € 4.00

Ideato e realizzato da StartCinema
www.startcinema.it
Per informazioni
segreteriastartcinema@gmail.com

"Tre realtà per un unico progetto: Ravenna Screen segna l’inizio di un nuovo corso cinematografico che porta con sé l’ambiziosa missione di arricchire le stagioni della settima arte."
<< gennaio 2017 >>
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

NEWSLETTER
i campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori
E-mail:* campo obbligatorioFormato non valido.
Nome:
Cognome:
Privacy*: campo obbligatorio



grifo.org