logo Ravenna Screen

RAVENNASCREEN SEGNALA
In compartecipazione con il Comune di Ravenna

Per non morire di gioco d'azzardo

 

Un percorso interdisciplinare tra documentario, teatro, approfondimento e inchiesta giornalistica incentrato sul tema del gioco d’azzardo.

 

Il gioco d’azzardo è la terza industria per fatturato in Italia, dopo ENI e Fiat, fortemente caratterizzato da infiltrazioni mafiose.
Il gioco d’azzardo è promosso dallo Stato, attraverso un’infinità di lotterie, slot-machine, gratta e vinci, poker on line, ecc. La dipendenza da gioco d’azzardo è un dramma psicologico individuale; presenta conseguenze gravi e allarmanti a livello sociale e ormai coinvolge centinaia di migliaia di persone di tutte le età. Il nostro Paese è tristemente in testa nel mondo in quello che è il più alienante, ipnotizzante e pericoloso fra i giochi d’azzardo: la slot-machine. Inoltre una buona fetta di slot-machine è gestita direttamente o indirettamente dalla criminalità organizzata, che vanta potenti lobby in Parlamento, come tante inchieste stanno testimoniando. Il gioco d’azzardo ha assunto le caratteristiche di una vera e propria emergenza, con costi sociali che superano gli introiti per lo Stato e che gravano enormemente anche sull’economia delle famiglie. In Emilia Romagna si assiste a una crescita costante della spesa per il gioco d’azzardo, seconda regione in Italia dopo la Lombardia, e ad un allarmante incremento del rischio da parte degli adolescenti.

Queste quattro giornate di riflessione, tra proiezioni di documentari, incontri, spettacoli e un convegno, con la partecipazione di artisti, giornalisti e studiosi, vogliono essere un contributo al contrasto della diffusione di questo fenomeno.

PROGRAMMA


Mercoledì 11 febbraio

Casa Circondariale di Ravenna
ore 9.30
Teatro delle Albe Il giocatore di Marco Martinelli
ore 10.45
Game Over documentario di Fabrizio Varesco
ore 11.40
Dibattito coordinato dal Gruppo dello Zuccherificio

Giovedì 12 febbraio

Palazzo del Cinema e dei Congressi ore 11
Game Over documentario di Fabrizio Varesco

VulKano ore 15
Teatro delle Albe Il giocatore di Marco Martinelli

Palazzo del Cinema e dei Congressi ore 21
proiezione dei documentari presentati in sala dai registi
Rifiutati dalla sorte e dagli uomini di Vieri Brini e Emanuele Policante
All in di Annalisa Bertasi e Chiara Pracucci

Venerdì 13 febbraio

Teatro Rasi ore 11
A carte scoperte conferenza-spettacolo del Gruppo dello Zuccherificio

VulKano ore 15
Teatro delle Albe Il giocatore di Marco Martinelli

Teatro Rasi ore 18
Riflessioni ed analisi sul gioco d’azzardo a Ravenna
Incontro coordinato da Federica Angelini giornalista di Ravenna e Dintorni
con Giacomo Costantini rappresentante di Confesercenti, Barbara Gnisci psicologa, Vittorio Foschini responsabile SERT Ravenna, Giovanni Paglia deputato Sel, Gianni Savron psicologo

Teatro Rasi ore 21
Game Over documentario di Fabrizio Varesco, presentato in sala dal regista

Sabato 14 febbraio

Teatro Rasi ore 10.30 - 13 / 15 - 18. Per non morire di gioco d’azzardo
Convegno coordinato da Riccardo Bonacina direttore del settimanale no-profit Vita
Intervengono Graziano Bellio Past president Alea, David Beronio regista e direttore di Teatro Akropolis, Mauro Croce sociologo e fondatore Alea, Dario De Toffoli fondatore di StudioGiochi e blogger de Il fatto quotidiano, Marco Dotti scrittore, giornalista e docente dell’Università di Pavia, giornalista, Maurizio Fiasco sociologo e consulente della Consulta nazionale delle Fondazioni Antiusura, Massimo Manzoli fondatore del Gruppo dello Zuccherificio, Marco Martinelli regista e drammaturgo del Teatro delle Albe, Clemente Tafuri scrittore, regista e direttore di Teatro Akropolis, Aldo Terrin professore emerito Istituto di Liturgia Pastorale di Padova, Fabrizio Varesco documentarista, Associazione Giocatori Anonimi

VulKano ore 20
Teatro delle Albe Il giocatore di Marco Martinelli




IL GIOCATORE
(spettacolo teatrale)

di  Marco Martinelli / ideazione Marco Martinelli, Ermanna Montanari / con Alessandro Argnani / musica Cristian Carrara / spazio scenico e costumi Ermanna Montanari / 

luci Enrico Isola e Danilo Maniscalco/ fonica Fabio Ceroni / regia Marco Martinelli /
produzione Teatro delle Albe - Ravenna Teatro

 

Il giocatore racconta la caduta vertiginosa di un giocatore di slot machine, di un annegare nell’azzardo, dove ogni legame affettivo viene sacrificato sull’altare del niente. Amara è la sua fine e nel suo malato sogno di potenza, delira da solo dal fondo di un fossato di campagna, colpito a morte dai suoi strozzini, allo stesso tempo vittima e carnefice di se stesso. Il bivio è lì, davanti ai nostri occhi incerti e titubanti di pellegrini, e non vi è nessuna guida sicura che possa suggerirci la strada: è la nostra sorte che è in gioco, e tocca a noi e solo a noi scommettere su quale via prendere. E la scommessa non la si fa una volta per tutte: è una sfida da rinnovare ogni giorno, ad ogni ora di ogni giorno il bivio si ripresenta, implacabile.

RIFIUTATI DALLA SORTE E DAGLI UOMINI
(documentario)
di Vieri Brini e Emanuele Policante
Italia 2014, 70’

 

Il mercato delle Newslot ha modificato, in un percorso senza ritorno, l'approccio al gioco d'azzardo: dal Casinò al bar sotto casa. Le conseguenze non si sono fatte attendere, solo nell'ultimo anno i ricoverati in strutture di recupero sono migliaia. Tutti rientrano sotto una semplice sigla: Gap,sindrome da gioco d’azzardo patologico.Un fenomeno che non coinvolge soltanto i giocatori, ma tutte le relazioni sociali ad essi collegate: mogli, mariti, figli, parenti e amici. Un incubo, uno squallido reality che crea povertà e intacca profondamente le abitudini sociali.

 

ALL IN
(documentario)
di Annalisa Bertasi e Chiara Pracucci
Italia 2014, 41’

 

"Mi hanno fatto credere che era una cosa normale”. Qual è il costo personale della continua ricerca della fortuna? Cosa si prende l’azzardo in cambio dell’adrenalina di un “sogno”, costantemente a portata di mano? Giocare può diventare un bisogno imprescindibile, una spirale paragonabile alle dipendenze da sostanze. Un gioco pericoloso che si prende tutto. I percorsi e le traiettorie del gioco che distrugge sono nelle parole di chi dal gioco è stato sconfitto e dal quale faticosamente si sta distaccando per ricominciare una vita senza azzardo. Dall’eccitazione del primo contatto, al baratro della dipendenza, fino alla speranza di un nuovo inizio possibile.

 

 

A CARTE SCOPERTE
conferenza spettacolo del Gruppo dello Zuccherificio

 

A carte scoperte è un percorso che raccoglie in modo organico il lavoro fatto dal Gruppo dello Zuccherificio sul gioco d'azzardo. Dal concetto di gioco e calcolo delle probabilità, passando per i dati sulle legalizzazioni operate dagli ultimi governi e i relativi guadagni, fino ad arrivare alla dipendenza patologica e alla pubblicità. Una conferenza spettacolo in cui affronteremo questi temi attraverso matematica, logica, teatro e immagini in compagnia di narratori, esperti e vittime del gioco d'azzardo.

 

GAME OVER
(documentario)
di Fabrizio Varesco
Italia 2015, 50’

 

Quello che fino a pochi anni fa sembrava inimmaginabile si sta verificando oggi sotto i nostri occhi: il gioco d’azzardo è diventata una diffusa e popolare prassi quotidiana.

Game over denuncia un fenomeno enorme che non ha ancora la necessaria conoscenza, evidenzia la disperazione individuale e il disagio sociale che comporta, a cui si aggiunge un rilevante danno economico a livello familiare e nazionale.

Game over vuole essere anche uno strumento di aiuto per le persone coinvolte e di sensibilizzazione e di informazione per tutti: un antidoto per non morire di gioco d’azzardo.

 

MANUALE SUL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO. DIAGNOSI,
VALUTAZIONE E TRATTAMENTI
Franco Angeli, Milano (2014)

a cura di Graziano Bellio e Mauro Croce


Il libro rappresenta un valido strumento di conoscenze cliniche e sociali, oltre che essere una fonte di stimoli e riflessioni molto pertinenti sulle problematiche dell'azzardo. Nel leggere il manuale si evince l'intento dei curatori di offrire al lettore un'ampia panoramica sulle problematiche del gioco patologico senza voler seguire un indirizzo specifico ma lasciando ai diversi autori la libertà di valutare, rappresentare e esprimere le proprie opinioni tenendo sempre conto della scientificità di quanto riportato. Saranno il dott. Bellio e  il dott. Croce a spiegare la loro scelta di pubblicare questo  manuale durante il convegno di sabato 14 febbraio.

 

 


INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

pernonmoriredigioco@gmail.com | facebook: per non morire di gioco d’azzardo

 

Ravenna Teatro tel. 0544 36239  lunedì dalle 15 alle 18 e da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18  www.ravennavisoinaria.com

 

Ravenna Cinema tel. 320 9022548 ravennacinema@gmail.com 

                                                          www.ravennascreen.it

 

Gruppo dello Zuccherificio  gruppodellozuccherificio@gmail.com

 

Biglietti per Il giocatore (posti limitati . prenotazione consigliata al 333 7605760

intero 8 €  - ridotto soci Coop Adriatica, Arci, Abbonati alla Stagione di Prosa, under30 e over65 5 €

 

Le proiezioni dei documentari, gli incontri e il convegno sono a ingresso libero.

Gli eventi presso la Casa Circondariale sono riservati agli studenti degli istituti superiori.

Luoghi
Casa Circondariale di Ravenna  via Port’Aurea 57, Ravenna
Palazzo del Cinema e dei Congressi  Largo Firenze 1, Ravenna
Teatro Rasi  via di Roma 39, Ravenna
VulKano  via Cella 261, San Bartolo, Ravenna
(per accedere a VulKano è necessario sottoscrivere la tessera associativa di 0.50€)


"Tre realtà per un unico progetto: Ravenna Screen segna l’inizio di un nuovo corso cinematografico che porta con sé l’ambiziosa missione di arricchire le stagioni della settima arte."
<< gennaio 2019 >>
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

NEWSLETTER
i campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori
E-mail:* campo obbligatorioFormato non valido.
Nome:
Cognome:
Privacy*: campo obbligatorio



grifo.org